La samaritana

 

Il comportamento di Gesù è sorprendente, infrange tutte le regole. La samaritana cerca di mantenere le distanze e riporta la situazione entro i canoni del pensare comune: lei è una samaritana, Gesù un Giudeo. Ma Cristo non si arrende: se tu conoscessi il dono di Dio! A questa donna, forse desiderosa di verità, ma chiusa nei suoi schemi Cristo rivela se stesso, rivela il dono del suo Spirito. Egli ha fatto sua la domanda dell’uomo: Cristo ha domandato dammi da bere per far comprendere alla donna che era lei ad avere sete.
La donna vede riflessa nella desiderata acqua non solo la sua immagine ma anche quella di Cristo: Cristo è l’acqua per la sua sete, Cristo è il volto che rivela all’uomo il suo destino.

 

Scriveva sant’Ignazio di Antiochia ai cristiani di Roma: Un’acqua viva mormora in me: vieni al Padre! L’acqua viva è il dono dello Spirito Santo offerto da Cristo ai credenti perché siano spinti verso il Padre, verso cioè la verità di loro stessi e del loro misterioso destino.
Nello specchio d’acqua, in fondo al pozzo, si realizza infatti l’incontro vero. Lì la samaritana non è più sola, Cristo è con lei, lì incontra il suo sguardo, quello sguardo che ha sfuggito e nel quale ora vede riflessa la sua vera identità, vede il dono di Dio per lei.

Notes

  • 7 giugno 2021

    Il centro Oasi è aperto per le iniziative e per lo sport!